Aspettando i mondiali antirazzisti il calcio solidale a Voghera

Come accade ormai da cinque anni a questa parte, dal 1° Maggio prossimo Voghera ospiterà il torneo di calcio “Aspettando i Mondiali Antirazzisti.

Una manifestazione sportiva multietnica e multiculturale contro tutte le discriminazioni, che si svolgerà nel campo dei Padri Barnabiti. Un torneo di calcio che coinvolge molte realtà del disagio sociale, le comunità straniere presenti ormai da anni sul territorio, e diversi cittadini vogheresi. Le squadre iscritte sono ben 12: Dimbalente (senegalesi), Comunità Romena Oltrepo Pavese, Centro Culturale Islamico, l’Associazione Sportiva Culturale Marocchina, Centro Culturale Islamico, Amletico Pavia, Comunità San Pietro, La Piroga (richiedenti asilo dell’Hotel Zenith), Hotel Rallye (profughi), Arcobaleno, Orzola, Associazione LIA (richiedenti Asiol), a cui si affiancheranno i ragazzi del GSS Maserati Baratta. 16 saranno le partite disputate, suddivise in due giornate distinte. Il 1° Maggio si svolgeranno alcuni match dei gironi eliminatori (4 raggruppamenti da 3 squadre), inframmezzate dal pasta Party del mezzogiorno e dalla partita dei miniatleti delle scuole elementari.

Il 6 Maggio si concluderanno le partite eliminatorie nell’arco della mattinata, mentre nel pomeriggio si disputeranno le semifinali e la finale, preceduta dalla partita dai risvolti curiosi e divertenti: il calcio camminato. A conclusione del campionato multietnico, alle ore 18,00 vi sarà la premiazione, il rinfresco multietnico e Musica Party. Il 19 Maggio inizierà invece il torneo riservato ai Detenuti della Casa Circondariale di Voghera. Le partite proseguiranno il 26 Maggio ed il 9 Giugno, con la disputa di un girone all’italiana. Diverse sono le associazioni coinvolte nell’allestimento della manifestazione patrocinata e voluta dall’UISP: dall’Atletica Pavese al Comitato Soci COOP Voghera, dall’Associazione Insieme al Presidio di Libera Voghera, da Legambiente Voghera Oltrepo a Voghera E’, dalla Comunità Romena Oltrepo Pavese a Dimbalente e Centro Culturale Islamico, dall’Associazione LIA a Finis Terrae ed Associazione Sportiva Culturale Marocchina.

Il torneo in carcere è stato anche patrocinato dall’Amministrazione Penitenziaria. L’inaugurazione ufficiale avverrà naturalmente il 1° Maggio, una data volutamente simbolica per la Festa dei Lavoratori, con la cerimonia di aperura, dalle ore 09,00, seguita dalla sfilata delle squadre partecipanti e l’alzabandiera. Il 6 Maggio, invece, vi saranno le premiazioni finali, con riconoscimenti alla Squadra più corretta del torneo esterno, con tanto di trofeo Fair Play, ed a tutti i partecipanti (premiati con medaglie personalizzate).

Una manifestazione, comunque da non perdere, per la spettacolarità dell’evento e per gli alti valori di fratellanza, solidarietà, coesione sociale e di conoscenza reciproca di diverse etnie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *