Calcetto in carcere e torneo di calcio balilla prosegue il mese dello sport senza barriere

Prosegue a pieno ritmo la manifestazione sportiva “Aspettando i Mondiali Antirazzisti”, che si tiene a Voghera nell’arco di un intero mese. Sabato 13 Maggio, infatti, vi sono stati due appuntamenti: in mattinata è iniziato il torneo di Calcio all’interno della Casa Circondariale cittadina.

Quattro squadre di detenuti della massima sicurezza, una trentina di partecipanti in tutto, si sono affrontate nella prima delle tre giornate del girone all’italiana, in un clima di assoluta sportività e rispetto, pur non mancando l’agonismo. La sera della stessa giornata si è tenuto poi, presso l’hotel Zenith, il “Torneo di Calcio Balilla senza barriere”, aperto a tutti, senza distinzione di nazionalità, religione e credo politico.

Una ventina di giocatori, la maggior parte dei quali erano migranti della struttura di Via Piacenza, si sono affrontate, giocando ad eliminazione diretta, con sfide veramente appassionanti e sentite. A spuntarla è stata la squadra formata dai richiedenti asilo Ibra e Ken, che si è imposta per 15 a 14 su Issa e Donald.

Ma alla fine ha vinto soprattutto la solidarietà e lo spirito di stare insieme e fare integrazione, in questa specifica iniziativa indetta dall’UISP ed organizzata da un pool di associazioni di volontariato vogheresi, con in testa Atletica Pavese, Associazione Insieme, Dimbalente, Libera, Comitato Soci COOP e con la fattiva collaborazione dei titolari dello Zenith di Voghera.

Gianni Tempesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *