Attività anno 2016

La società vogherese Atletica Pavese ha contato, quest’anno, 102 iscritti, che hanno preso parte a centinaia di manifestazioni sparse su tutto il territorio nazionale ed anche all’estero, a cui si devono aggiungere oltre 50 del Gruppo Trekking. A livello agonistico, il risultato di gran lunga più prestigioso colto dai portacolori dell’Atletica Pavese nel corso del 2016, è stato quello conquistato da Annamaria Vaghi in occasione dei Campionati del Mondo di Corsa in montagna, che si sono svolti in Val di Susa, dove ha conquistato il titolo iridiato nella categoria F65.

La stessa atleta è salita sul secondo gradino del podio al Campionato italiano FIDAL di Mezza Maratona di Parma. Anche Carlo Michelon non è mancato all’appuntamento col podio tricolore agli Italiani su pista FIDAL ad Arezzo, con il secondo posto nei 1500 metri, ed il 3° negli 800 della categoria M70. A Campi Bisenzio, invece, Fabrizio Marchetti ha conquistato due titoli nazionali UISP su pista, nel Salto in Lungo e nel Getto del Giavellotto categoria M55. L’Atletica Pavese ha poi bissato il successo a squadre al Giro podistico dell’Umbria, dove Michele Dall’Ara ha colto il terzo posto assoluto.

Innumerevoli sono stati, poi, i titoli ottenuti nei vari campionati provinciali e regionali. Simona Viola ha fatto invece raccolta di record sociali, migliorandone, quest’anno, ben quattro (m. 100, 1000, 1500, 3000). Quest’anno la società ha ottenuto tre secondi posti nelle rassegne provinciali della UISP, della FIDAL e degli Enti di promozione sportiva, confermandosi così come seconda potenzialità della provincia di Pavia. A livello organizzativo, L’Atletica Pavese ha riportato in provincia di Pavia il Vivicittà Nazionale, che ha organizzato a Salice Terme il 3 Aprile scorso, in contemporanea con il Trail delle Terre Diverse (facente parte del Circuito dei Malaspina).

In tale occasione, fra le due competitive, la camminata ludico-motoria, e la corsa dei Canicross (novità assoluta per la gara) si sono contati circa 350 partecipanti effettivi. Ma questa è solo la punta dell’Iceberg dei 13 eventi che la società vogherese ha proposto (direttamente o in collaborazione) nel corso dell’annata. Dal Trofeo di S. Zaccaria, che ha contato circa 800 iscritti, fra trail, gara in montagna e non competitiva, la Pink Run, la corsa della donna dell’8 Marzo a Voghera, fino alle manifestazioni tanto originali quanto interessanti, quali la Corsa dei Babbo Natale il giorno di Santo Stefano, novità assoluta Voghera, e la già affermata Corsa Pesistica, gara dove le categorie sono in base al peso e non all’età. Prosegue negli anni anche l’attività di Trekking, in collaborazione col Comitato Soci COOP.

Oltre alla classica Via del Sale, interessanti sono stati il Trekking urbano a Genova, sulle tracce di De Andrè, e la due giorni sull’Appennino Emiliano.
Attenzione particolare, come al solito, è stata rivolta all’attività sociale e solidale. E’ ormai consolidata e cresciuta nel tempo l’iniziativa “Aspettando i Mondiali Antirazzisti”, torneo di calcio antirazzista, che quest’anno ha visto coinvolte tre squadre di comunità straniere di Voghera (i senegalesi di Dimbalente, i marocchini del Centro Culturale Islamico ed i rumeni della Comunità vogherese), due compagini di profughi, una della scuola Maserati Baratta, una del disagio sociale e quattro formazioni di detenuti. Anteprima assoluta per la Lombardia, all’interno del torneo, si è disputata una partita dimostrativa di Calcio Camminato. La manifestazione ha coinvolto, nell’organizzazione, le Associazioni Libera, Insieme, UISP, Dimbalente, Centro Culturale Islamico, Comunità Rumena, Legambiente, Comitato Soci COOP Voghera, Amministrazione Penitenziaria.

All’interno della Casa Circondariale di Voghera si è anche disputato il “Vivilcarcere”, corsa podistica collegata al Vivicittà Nazionale. A settembre si è proposto, quindi, un torneo di calcio a 7 interprovinciale riservato ai profughi, mentre si sono organizzati tornei solidali di Calcio Balilla. L’Atletica Pavese ha poi collaborato fattivamente all’allestimento della “Staffetta Podistica per non dimenticare il 2 Agosto 1980” (Strage di Bologna), che quest’anno è partita da Voghera per raggiungere Milano (Piazza Fontana) da dove è poi ripartita, ad opera dei podisti milanesi, alla volta di Bologna. Con pieno titolo, quindi, la società è stata presente, con uno stand, a FESTIVOL, la Festa del Volontariato vogherese, nell’ambito del quale ha allestito, in collaborazione con il presidio di LIBERA, la Camminata delle Memoria (per non dimenticare le stragi di Mafia), cui hanno partecipato circa 300 studenti delle scuole vogheresi.

La compagine rossoblu ha poi organizzato una trasferta sportiva a Helsinki, in occasione della maratona finlandese. Tutto questo è ATLETICA PAVESE: Corsa, Trekking, Trail, Sport senza barriere, solidarietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *